Scelgo la busta Maometto

loghi-delle-religioni-numerate

Qualche tempo fa stavo guardando una puntata di Studio 60 On The Sunset Strip, la serie TV scritta da Aaron Sorkin che guardano solo gli snobbini come me. Gli altri guardano 30 Rock.
Beh insomma in quella puntata producevano uno show in cui ogni protagonista apparteneva, per finta, a una determinata fede religiosa a cui doveva convertire gli altri. Ho pensato: quanto ci vorrà prima che lo facciano davvero? Non molto a quanto pare. Per dire, in Turchia lo stanno già facendo. Una piccola emittente, Kanal T, ha infatti arruolato un prete cattolico, un prete ortodosso, un rabbino, un imam musulmano, un monaco buddista, dieci atei incalliti e, dopo aver messo in palio un viaggio di pellegrinaggio “all included” per il vincitore e la sua guida spirituale, ha lanciato la sfida al grido di “chi si converte per primo?”. Il programma si chiama Pentiti in gara e funziona così: i cinque esponenti delle diverse confessioni religiose presenti dovranno fare di tutto per convincere almeno uno degli atei a cedere proprio alle lusinghe del loro dio e non a quelle di un dio altrui.
Una specie di “compra Gesù, c’è un pelapatate in omaggio”. Marketing religioso di bassa lega o geniale format per tempi privi di spiritualità? Ai posteri l’ardua sentenza. Di certo le autorità religiose turche che ok, non sono proprio il massimo del fondamentalismo islamico, ma comunque non vedono di buon occhio queste cose, hanno censurato culturalmente il programma come un classico esempio di trash TV.
A queste due ultime parole sono accorsi un sacco di compratori. Italiani.

Se pensate che non sia già abbastanza figo

obama-jedi-20090916-203726

Non pensatelo più.

Già…beh…uhm…

Ecco, l’ho fatto.
Ho aperto un altro blog, si intitola 3000caratteri e si occuperà di cose a volte simili a questo ma in modo molto diverso da questo, comunque rigorosamente in min/max 3000 caratteri.
Il primo post è qui.

I was a SEO back in 1929

google_search_engine

Not a good idea

custom_1251819814630_911ad

“The tsunami killed 100 times more people than 9/11. The planet is brutally powerful. Respect it. Preserve it.”

Probabilmente per i creativi di DBB Brasile, questo era un grande advertising per il WWF. Chevelodicoaffare, l’America non ha gradito. Il WWF nemmeno.

(A me piace)

Videocracy e il paese dell’assurdo

Questo trailer  non lo vedrete nè su Rai nè su Mediaset: ed è un peccato perchè tra le altre cose brutte e inquietanti c’è un’ esilarante paragone Fabrizio Corona-Robin Hood.
Le ragioni surreali, contorte, neganti l’evidenza, figlie di un pensiero inverso, distorto e distorcente le leggete qui.
Il film invece esce il 4, andatelo a vedere.


agosto: 2016
L M M G V S D
« Nov    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Fuegos di paglia

  • Riassumendo il dibattito sulla censura in rete. Un pazzo lancia un souvenir e l'Italia torna alle Repubbliche Marinare 6 years ago
  • Un sosia di successo http://alturl.com/d7fe apre un sacco di spiragli alla tua carriera. Tipo feste di compleanno e ospitate da Chiambretti 6 years ago
  • "Bello sapere che state tutti bene", il titolo del libro su questa generazione che scriverei se fossi un incapace tipo, non so, Brizzi 6 years ago
  • rage against the macchine..."saigon sono ancora solo a saigon" 6 years ago
  • conoscete un buon sito di news su cani, celebrità e cani delle celebrità? che poi spesso sono la stessa cosa. 6 years ago

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.